Mercoledì, 04 Luglio 2012 17:22

Pozzuoli

Scritto da
Pozzuoli era in origine uno scalo commerciale cumano, la città vera e propria fu fondata nel 528 a.C. da un gruppo di esuli sami, con il nome di Dicearchia (cioè giusto governo[5]). Nel 421 a.C. passò in mano ai sanniti. Dopo la conquista romana della Campania (228 a.C.), Puteoli (o Puteolos) (così ribattezzata per via delle numerose sorgenti di acque termo-minerali) cominciò ad acquistare importanza e il suo porto divenne fondamentale per gli scambi commerciali…
Mercoledì, 04 Luglio 2012 17:16

Darsena

Scritto da
Da piazza della repubblica, oppure dal punto di approdo attuale delle imbarcazioni alla volta delle isole del golfo, si accede ad una zona forse un pò nascosta ma incredibilmente fascinosa ... ai piedi del promontorio del "Rione terra".Il popolo del mare vive questa fascia di Pozzuoli, ma sono presenti anche locali. Può essere ammirata una chiesa "marinara" ovvero frequentata soprattutto dal "popolo del mare" si tratta della chiesa della Purificazione detta "Assunta a mare" edificata…
Mercoledì, 04 Luglio 2012 17:14

Il vulcano Solfatara a Pozzuoli

Scritto da
I Romani dell'epoca imperiale già conoscevano la Solfatara. Strabone (66 a.C. -24 d.C.) ne dà la più antica testimonianza scritta giunta fino a noi, nella sua "Strabonis geographica", indicandola con il nome "Forum Vulcani", Dimora del Dio Vulcano, ingresso per gli Inferi. La Solfatara apre ufficialmente alla visita nell'anno 1900, pur essendo sin da tempi remoti meta di escursioni per i noti fenomeni vulcanici, per la cura delle acque sulfuree e per le stufe calde;…
Mercoledì, 04 Luglio 2012 17:08

Lo stadio di Antonino Pio

Scritto da
Nell'ottobre 2008 è stato aperto al pubblico il sito dove sono stati riportati alla luce i resti dello Stadio realizzato sotto Antonino Pio, in onore di suo padre adottivo Adriano, edificandolo nel luogo ove fu sepolto in primo luogo. Era una costruzione di forma ellittica, che fu demolita in parte dalla costruzione della nuova Via Domiziana. Lo Stadio è inoltre l'unico che possiamo trovare in Italia, perché lo stadio di Roma è diventato la Piazza…
Mercoledì, 04 Luglio 2012 17:06

Anfiteatro Flavio

Scritto da
Sorge a pochi passi dalla fermata della Linea 2 della metropolitana di Napoli, l'anfiteatro Flavio è uno dei maggiori anfiteatri in Italia. Secondo alcuni, fu edificato sotto Nerone (dato a sapere perché l'opera era in opus reticulatum, anche se la tecnica muraria comprende anche i laterizi); poteva contenere fino a 20.000 spettatori. Nei sotterranei sono tuttora visibili parti del sistema per sollevare le gabbie che portavano nell'arena le belve feroci. Nel perimetro dell'arena si aprivano…
Pagina 1 di 2